Polpette di baccalà con confettura di cipolle rosse

Category

Yields8 Servings
Prep Time30 minsCook Time40 minsTotal Time1 hr 10 mins

In tanti mi state scrivendo perché volete un'idea su un antipasto sfizioso per la cena della vigilia di Natale e allora vi pubblico la ricetta di un antipasto che ho preparato per una cena di beneficenza al Chichibio di Polignano a Mare e che è stato molto apprezzato in sala chiedendomi il bis: POLPETTE DI BACCALA' CON COMPOSTA DI CIPOLLE ROSSE. La ricetta delle polpette è una creazione della mia maestra di cucina Sara Papa, ricetta molto semplice ma di gusto.
 400 g di baccalà già ammollato (io ne ho usati 500g)
 500 g di patate (io uso quelle a buccia rossa)
 2 uova
 1 spicchio d'aglio (o comunque secondo i vostri gusti)
 prezzemolo q.b.
 sale q.b. se occorre
 olio di arachidi per friggere
 pane grattugiato o pane panko per la panatura
Per la confettura di cipolle:
 1,50 kg di cipolle rosse
 250 g di zucchero di canna
 ½ limone (succo)
 300 ml di aceto di vino rosso
 3 spicchi d'aglio
 1 foglia d'alloro
 1 peperoncino fresco
 ½ cucchiaino di sale
 grani di pepe nero q.b.
 olio e.v.o. q.b.

1

Lessare le patate e mettere da parte. Lessare il baccalà a fuoco dolce per circa 15 minuti; spellatelo, spinatelo e mettetelo in una ciotola. Quindi schiacciate le patate e il baccalà pulito. Al ristorante dovendo preparare queste polpette per una cinquantina di persone, abbiamo messo baccalà e patate sbucciate, direttamente nel tritacarne e ne è venuta fuori una bella massa asciutta, se ne avete la possibilità provate anche voi a casa, è molto più semplice. Amalgamate il mix con le uova, l'aglio tritato piccolissimo, il prezzemolo tritato e se occorre (assaggiate) il sale. Se l'impasto che avete ottenuto è molto morbido, mettetelo una mezz'oretta in frigorifero a rassodare, altrimenti potete iniziare a preparare le polpette. Io ho usato due cucchiai e ho realizzato delle quenelle, ma potete mettere tutto in un sac-à-poche con bocchetta tonda larga e realizzare dei salsicciotti che farete cadere direttamente sul pane grattugiato (come abbiamo fatto al ristorante, in questo modo cucinando per tante persone si velocizza il tutto). Potete preparare con anticipo le polpette avendo cura di conservarle in frigorifero fino al momento di friggerle in olio di arachidi bollente.

2

Molto prima preparatevi la composta di cipolle rosse: affettate finemente le cipolle. In un tegame fate scaldare dell'olio, aggiungete le cipolle e fatele cuocere dolcemente per 10 minuti. Spolverizzate con un po' di zucchero di canna e fatele andare per altri 15 minuti. Unite lo zucchero restante, il succo di limone, l'aglio tritato, l'alloro, il peperoncino, il sale e i grani di pepe; bagnate con l'aceto (ma non usatelo tutto, perché non sempre serve) e mescolate. Le cipolle dovranno diventare tenerissime e il liquido dovrà ridursi quasi completamente. Attenzione ai vostri peperoncini altrimenti rischiate di fare una composta molto hot 😛 Se occorre alla fine aggiustate di sale e spegnete. Questa composta può anche essere invasata bollente in vasetti presterilizzati e conservata. La possiamo gustare anche con i nostri formaggi.

3

Quindi impiattate come più vi piace, nelle foto vedrete la mia versione casalinga e la versione presentata al ristorante con l'aiuto e l'estro dello Chef dell'Osteria Mino De Bari, con patate viola e fiori di capperi....e BUONA VIGILIA a tutti voi. Ci riaggiorniamo presto con tante altre ricette che vi aspettano...non mancate!!! 🙂

Ingredients

In tanti mi state scrivendo perché volete un'idea su un antipasto sfizioso per la cena della vigilia di Natale e allora vi pubblico la ricetta di un antipasto che ho preparato per una cena di beneficenza al Chichibio di Polignano a Mare e che è stato molto apprezzato in sala chiedendomi il bis: POLPETTE DI BACCALA' CON COMPOSTA DI CIPOLLE ROSSE. La ricetta delle polpette è una creazione della mia maestra di cucina Sara Papa, ricetta molto semplice ma di gusto.
 400 g di baccalà già ammollato (io ne ho usati 500g)
 500 g di patate (io uso quelle a buccia rossa)
 2 uova
 1 spicchio d'aglio (o comunque secondo i vostri gusti)
 prezzemolo q.b.
 sale q.b. se occorre
 olio di arachidi per friggere
 pane grattugiato o pane panko per la panatura
Per la confettura di cipolle:
 1,50 kg di cipolle rosse
 250 g di zucchero di canna
 ½ limone (succo)
 300 ml di aceto di vino rosso
 3 spicchi d'aglio
 1 foglia d'alloro
 1 peperoncino fresco
 ½ cucchiaino di sale
 grani di pepe nero q.b.
 olio e.v.o. q.b.

Directions

1

Lessare le patate e mettere da parte. Lessare il baccalà a fuoco dolce per circa 15 minuti; spellatelo, spinatelo e mettetelo in una ciotola. Quindi schiacciate le patate e il baccalà pulito. Al ristorante dovendo preparare queste polpette per una cinquantina di persone, abbiamo messo baccalà e patate sbucciate, direttamente nel tritacarne e ne è venuta fuori una bella massa asciutta, se ne avete la possibilità provate anche voi a casa, è molto più semplice. Amalgamate il mix con le uova, l'aglio tritato piccolissimo, il prezzemolo tritato e se occorre (assaggiate) il sale. Se l'impasto che avete ottenuto è molto morbido, mettetelo una mezz'oretta in frigorifero a rassodare, altrimenti potete iniziare a preparare le polpette. Io ho usato due cucchiai e ho realizzato delle quenelle, ma potete mettere tutto in un sac-à-poche con bocchetta tonda larga e realizzare dei salsicciotti che farete cadere direttamente sul pane grattugiato (come abbiamo fatto al ristorante, in questo modo cucinando per tante persone si velocizza il tutto). Potete preparare con anticipo le polpette avendo cura di conservarle in frigorifero fino al momento di friggerle in olio di arachidi bollente.

2

Molto prima preparatevi la composta di cipolle rosse: affettate finemente le cipolle. In un tegame fate scaldare dell'olio, aggiungete le cipolle e fatele cuocere dolcemente per 10 minuti. Spolverizzate con un po' di zucchero di canna e fatele andare per altri 15 minuti. Unite lo zucchero restante, il succo di limone, l'aglio tritato, l'alloro, il peperoncino, il sale e i grani di pepe; bagnate con l'aceto (ma non usatelo tutto, perché non sempre serve) e mescolate. Le cipolle dovranno diventare tenerissime e il liquido dovrà ridursi quasi completamente. Attenzione ai vostri peperoncini altrimenti rischiate di fare una composta molto hot 😛 Se occorre alla fine aggiustate di sale e spegnete. Questa composta può anche essere invasata bollente in vasetti presterilizzati e conservata. La possiamo gustare anche con i nostri formaggi.

3

Quindi impiattate come più vi piace, nelle foto vedrete la mia versione casalinga e la versione presentata al ristorante con l'aiuto e l'estro dello Chef dell'Osteria Mino De Bari, con patate viola e fiori di capperi....e BUONA VIGILIA a tutti voi. Ci riaggiorniamo presto con tante altre ricette che vi aspettano...non mancate!!! 🙂

Polpette di baccalà con confettura di cipolle rosse
(Visited 63 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *