Occhi di ciumi

Occhi di ciumi  Muti sunu sti me schigghi  Comu a lu ciumi occhiuzzi amati. Occhiuzzi beddi ‘nginusi occhiuzzi saggi ‘mbannunati. Quanta ricchezza m’aviti datu, acqua di cielu a ciumi e funtani. Senza na stidda nmenzu a lu scuri jennu o ciumi sulu sulu”

A questa poesia del cantautore siciliano Alfio Antico si richiama l’Etna Bianco Doc 2018 dell’azienda vinicola Al-Cantàra, il cui nome deriva dall’omonimo fiume, che alle pendici dell’Etna, lambisce la contrada Feudo S. Anastasia a Randazzo, in provincia di Catania. Ma Al-Cantàra così scritto, tradotto dall’arabo vuol dire “ponte”, in questo caso quindi ponte tra arte, vino e poesia.

Tutti i vini dell’azienda portano in etichetta i titoli di opere di scrittori siciliani, mentre le immagini sono disegni originali dell’artista Alfredo Guglielmino.

Carricante e Grecanico per questo Etna Bianco che si presenta cristallino e con un bel giallo paglierino. Si apre al naso con netti sentori floreali, soprattutto frutta tropicale seguiti da note minerali ed eccezionalmente da idrocarburi. Al palato è sapido e si confermano le spiccate note minerali. Di corpo e abbastanza persistente. Personalmente ne sono rimasta affascinata perciò il mio voto è 85/100 e considerato che il prezzo oscilla dagli 8 ai 13 euro, a seconda del canale scelto per l’acquisto, direi che è un ottimo rapporto qualità/prezzo! Abbinamenti: pesce e crostacei…io l’ho abbinato ad una paella di pesce e verdure e devo dire che il risultato è stato ottimo…e per noi sommelier qual è miglior vino se non quello che ti da una bella sensazione di bocca pulita dopo il pasto?

(Visited 131 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *